Forum pesca sportiva in mare

Home | Profilo | Registrati | Topics Attivi | Regole
Username:
Password:
 
 All Forums
 Frizione e Strike
 Traina col vivo - Posizione leva frizione
 Nuovo Topic  Rispondi
 
Autore Topic  
Sampey21
Senior Member

Roma
1489 Posts
Posted - 29/11/2016 :  09:54:47  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Premessa: quello di cui vorrei parlare è stato già discusso quà e là nel corso del tempo. Vorrei proporre di fare qui una sintesi.

Ieri ero a traina col vivo con questo assetto:
mare mosso, vento da SSE, impossibile trainare contro corrente, ad un certo punto l'ho risalita, spento la barca, piede del motore controsterzato in acqua, ancora galleggiante, scarroccio a 1,2/1,4 nodi.
Canna nel portacanne, baltimora 2 - 20/30, trecciato 50 lbs., gorilla 20, terminale fluo 2,5 mt. 80 lbs., ami normali (non circle) 7/0, di cui quello scorrevole trainante con anello curvo e quello pescante con anello addrizzato.

Veniamo alla frizione (che dovremmo chiamare più propriamente freno).
Preset tarato in modo che sullo strike si abbia 1/3 del carico di rottura del filo, quindi su 15 lbs.
POSIZIONE DELLA LEVA DURANTE LA PESCA: limite dello slittamento.
Con questa modalità (una delle tante modalità) ho sempre avuto ottimi risultati.
Siccome, come ho scritto anche altrove, nel momento in cui cominci ad avere qualche punto fermo, puntualmente arriva la smentita, ieri è successo proprio questa cosa.
In pratica la prima allamata, si è piegata la canna decisamente, tolta dal portacanna (mentre la levavo sentivo l'accenno di fuga del pesce), prima ferrata decisa, poi via, slamato o forse non allamato, boh.
Seconda allamata dopo un paio d'ore, vedo la vetta piegarsi due tre volte rapidamente, estraggo la canna, due ferrate decise, pesce in canna, inizio il recupero, lui oppone resistenza, continuo il recupero 8in totlae avrò recuperato un 8-10 metri di filo e bum, via, slamato.
Non ci ho dormito la notte perché, essendo io una persona molto autocritica, in prima battuta penso sempre a dove ho sbagliato io, salvo poi pensare alla sfortuna, o a fattori tutto sommato normali, nel senso che la pesca è fatta così.
Però, ripeto mi interessa capire se e dove ho sbagliato.
Non so perchè ma questi eventi mi riportano al punto zero, cioè mi fanno pensare forse la leva non deve stare così, forse la ferrata va fatta dopo ... boh ... una serie di domande tra me e me che, lo ripeto, mi fanno sentire al punto zero.
Vorrei sapere la vostra, soprattutto su come tenete la leva della frizione durante l'azione di pesca, indipendentemente dalla sua taratura.
Dovete mettere a vincolo che nello spot ci sono dentici e ricciole con uguale frequenza e che, quindi, l'assetto deve mirare ad entrambi contemporaneamente.
Dico questo, sempre parlando di ami normali, perchè:
a) per la ricciola si è sempre detto che la leva della frizione deve stare al limite dello slittamento in quanto per il modo di mangiare che ha, non deve sentire la tensione del filo, che rigira l'esca in bocca e quando ingoia, e solo in quel momento, si ferra decisamente;
b) per il dentice la leva dovrebbe stare sullo strike, perchè questo quando mangia, mangia.

Voi come vi conportate?

Grazie a chi vorrà rispondere.

Sampey21

luke
Advanced Member

Trani - Ba
2421 Posts
Posted - 30/11/2016 :  14:50:43  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Posso chiederti cos'hai contro i circle?

Go To Top Of Page

Sampey21
Senior Member

Roma
1489 Posts
Posted - 30/11/2016 :  17:38:26  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Nulla Luke, assolutamente nulla, ci mancherebbe.
E' che prima avrei voluto capire se c'erano stati errori in tutto quello che ho detto prima, visto che lì stavo pescando con gli ami normali.
Tra l'altro domani monterò un terminale con i circle, con anellino e leva della frizione sullo strike.
Pero' ripeto, volevo capire i concetti generali di cui parlavo prima.

Un abbraccio,
Sampey21

Go To Top Of Page

   
 Nuovo Topic  Rispondi
Vai A:
Forum pesca sportiva in mare Biggame.it
Go To Top Of Page