Forum pesca sportiva in mare

Home | Profilo | Registrati | Topics Attivi | Regole
Username:
Password:
 All Forums
 Frizione e Strike
 Frizione per drifting al tonno
 Nuovo Topic  Rispondi
Pages:
  1  2  3  4
Autore Topic  
PesceDaLenza
Senior Member

Pisa-Viareggio
851 Posts
Posted - 05/05/2007 :  09:45:41  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Siccome sono nuovo di questa tecnica, volevo dei consigli da voi esperti riguardo a vari punti:

1- Lo strike deve essere regolato circa sul 30% del carico di rottura dichiarato del filo, giusto?

2- Questa misura va effettuata facendo piegare la canna, o tirando il filo diritto? (in questi due casi, infatti, il dinamometro segna ovviamente valori diversi)

3- Mi chiedevo in che posizione rispetto allo strike deve stare la leva della frizione nei tre momenti della battuta: in attesa, sulla ferrata e -- indicativamente -- in combattimento (sperando che questo capiti prima o poi).

4-Quando serve andare oltre lo strike?

Grazie per l'attenzione.

PesceDaLenza
Senior Member

Pisa-Viareggio
851 Posts
Posted - 05/05/2007 :  09:46:45  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Per "oltre lo strike" intendo verso il FULL.

Go To Top Of Page

nibbio
Advanced Member


1818 Posts
Posted - 06/05/2007 :  01:00:46  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Test con canna nel portacanna o sistemazione analoga...magari allo schienale del divano.
In attesa dell strike in genere 1/3 sotto lo strike, su fughe lunghe diminuisci la frizione,sullo strike o poco sotto dopo la prima fuga, oltre lo strike con doppiatura in mulinello.
Puoi usare il pollicione come freno ausiliare.
Tutto soggettivo, nessun diktat

Go To Top Of Page

sloppy joes
Senior Member

Montecatini Terme
1073 Posts
Posted - 06/05/2007 :  08:17:21  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Non ascoltare Nibbio, non è necessario andare dopo lo Strike, basta il pollicione....

Go To Top Of Page

cicottino
Advanced Member

Rimini
3488 Posts
Posted - 06/05/2007 :  08:57:20  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Sono arrivato a fondo scala su un everol 12/0 col raddoppio dentro...la bestiaccia e' riuscita a prendersi filo ( e quasi si portava anche me, stavo morendo!!) lo stesso. E dopo due ore di combattimento, non 10 minuti.
Io di solito la tengo sul limite dell'imparruccamento in partenza, si rischia la slamata ma e' piu' probabile l'ingoio. Con lo strike sui 12-15 kg si pianta sulla ganascia piu' spesso. Con le 80 lb calcoliamo + 5 kg. Cioe': se al mulinello la frizione e' 10 kg con la resistenza della canna ne serviranno 15 al pesce per portare via filo. Questo valore si riduce con canne piu' morbide.

Io quando combatto (o meglio combattevo) lasciavo passare i primi 15-20 minuti facendolo sfogare, poi stringevo un po'. Solo dopo un ora andavo con la frizione vicina al limite. Questo considerando che i nostri pesci medi erano circa 170-200 kg. Con pesci entro i 150 kg gia' dopo 30-40 minuti si puo' stringere di piu'.
Questi esempi per me sono validi con le 80 lb, con le 50 lb i tempi sono un po' piu' lunghi.
Un altro consiglio, tieni il pesce lungo, circa 200-300 metri dalla barca per una buona parte di combattimento. Troppo vicino si stanca meno e il filo corto aumenta i rischi. Una bestia di 150 kg viva a 50 metri di distanza e' pericolosa ed imprevedibile, a 200 metri hai molto piu' margine d'errore. Inoltre 200 metri di filo in acqua fanno una resistenza che di per se' stanca il pesce ma non stressa ne' filo ne' pescatore. Il pesce arriva spesso morto, per cui non usarla se vuoi fare del release. Per il release serve rapidita' 'azione e uno skipper con le p...e quadrate secondo me.

P.s. uno dei piu' grandi pescatori dell'adriatico anni fa mi disse: con 18 kg di frizione in massimo due ore tiri fuori qualsiasi tonno. Tranne qualche sommergibile aveva ed ha ragione.

Edited by - cicottino on 06/05/2007 09:15:25Go To Top Of Page

nibbio
Advanced Member


1818 Posts
Posted - 06/05/2007 :  22:45:53  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Ciccottino ti ha smentito caro Sloopy........

Go To Top Of Page

sloppy joes
Senior Member

Montecatini Terme
1073 Posts
Posted - 07/05/2007 :  14:26:31  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Solo in parte, infatti lui parla di tempi relativamente lunghi, mentre se si parla di tirare su il pesce velocemente, come dice anche Ciccottino quando ti arriva alla barca è molto vitale, quindi secondo me è rischioso andare al Full in quanto anche all'ultimi metri a causa di un errore dello skipper dll'angler o mate potrebbe essere necessario ricedere immediatamente filo per far allontanare il pesce.
Naturalmente io parlo con libraggi dal 50 in giù.


Go To Top Of Page

nibbio
Advanced Member


1818 Posts
Posted - 07/05/2007 :  22:51:22  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Vero e falso.
Una doppiatura del 50 lb non offre grandi tenute.
Su grandi pesci quindi e' abbastanza rischioso chiudere.
Su tonnacchiotti quali quelli attuali al contrario una chiusura e' fattibile.
Devo dire pero' che spesso con tonno sottobordo allento leggeremente la frizione e "pigio" di pollicione.
Ai tempi delle 80 e 130 libbre al contrario con doppiatura in canna, chiudere la frizione era decisamente liberatorio, fermo restando che sulla eventuale ripartita era obbligo allentare velocemente la frizione.

Go To Top Of Page

sloppy joes
Senior Member

Montecatini Terme
1073 Posts
Posted - 08/05/2007 :  08:11:25  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Ma hai tempi delle 130 lb eravate in sedia, quindi ben legati, se provi gia con una 80 lb in stand up ha chiudere un tonno almeno di 130 150 kg portato sotto barca velocemente,reggiti anche con i denti....
Ciao

Go To Top Of Page

cicottino
Advanced Member

Rimini
3488 Posts
Posted - 08/05/2007 :  12:37:57  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Sloppy...io quando sono in sedia sono legato alla canna. punto. Non sono legato alla barca. c'e' chi legava la canna, ma non e' pesca sportiva, per quanto tale fosse considerata.
Comunque il fatto e' che a fondo scala sono arrivato per esasperazione, di solito arrivi quasi a fondo scala e il resto lo fai col pollice. Dipende dalla situazione e dal pescatore, e' una cosa soggettiva. Io ad esempio con le mani alle volte ho tenuto troppo rompendo. Poi ho imparato a regolarmi. Di certo un 130 lb doppiato con pesce vivo e' pericoloso se non hai riflessi buoni. D'altra parte se arrivi a chiudere cosi' tanto e' per stanchezza e i riflessi sono scemati da un po'. Bisogna stare attenti e valutare sia il pesce sia il pescatore. Io sotto gli 80 kg saro' stato per qualche settimana gli ultimi 10 anni, ho meno problemi di uno che e' 65 kg ad esempio.
E molto dipende da come si combatte. Il mio discorso sul non chiudere troppo la frizione riguarda porpio quell'aspetto. Se hai un filo superiore al necessario e non lasci sfogare il pesce, sentendosi bloccato provera' a passare sotto la barca, a venirti incontro, a provare soluzioni alternative per liberarsi. Con la frizione giusta andra' in una direzione piu' prevedibile. Se poi riesci tenendo un dito sopra il filo a sentire quando cambia direzione e fare le manovre con un paio di secondi d'anticipo gli freghi metri con poca fatica. Ma quella e' una sensibilita' che si acquista con un certo numero di combattimenti e se hai la forza necessaria. Chi usa il 60 % di energie ha la lucidita' e la sensibilita' per percepire questi movimenti. Chi gia' deve tirare al suo massimo per tenere il pesce non potra' averla, se non riducendo i libraggi e quindi lo sforzo. Io ad esempio sopra le 100 lb di filo vado in difficolta', sotto mi destreggio bene e percepisco i movimenti perche' non sono tirato al massimo.
Comunque gia' da qualche anno uso al massimo le 80, gli ultimi due presi con le 50. Con pesci non grandi non c'e' neanche troppo gusto a tirarli con un argano.


Go To Top Of Page

sloppy joes
Senior Member

Montecatini Terme
1073 Posts
Posted - 08/05/2007 :  14:06:45  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Hai perfettamente ragione, infatti io ho avuto solo un'esperienza con 80 lb stand up su un pesce da 130 kg e sinceramente sono felice di pescare con le 30 o le 50 dove ti senti più a contatto con il pesce, visto che le tarature sono più proporzionate.

Go To Top Of Page

kahuna2
Advanced Member

Torino
1895 Posts
Posted - 10/01/2008 :  13:12:56  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
PERDONATE L'INTRUSIONE MA VOLEVO METTERE A CONOSCENZA CHE SECONDO ME ED UNA POLITICA CHE HO IMPARATO DA 18 ANNI, "OGNI TONNO HA UNA SUA STORIA" CIO' STA A SIGFNIFICARE CHE COMBATTONO TUTTI IN MANIERA DIFFERENTE, DIPENDE DA CHE DIREZIONE PRENDE ALLA PARTENZA E DA UNA SERIE IMPRESSIONANTE DI VARIABILI CHE BISOGNA PRENDERE IN ESAME IN QUEI POCHI SECONDI IN CUI L'ADRENALINA TI FA FARE I BOTTI.
PERSONALMENTE PESCANDO IN DRIFTING TROVO PIU' CONVENIENTE TENERE LA FRIZIONE AL LIMITE DELLA PARRUCCA IN QUANTO POSSO CONTRASTARE EVENTUALI ROTTURE IN CARENA O SULL'ANCORA.
QUESTO E' IL MIO MODO DI VEDERE E' CONTROPRODUCENTE IN QUANTO BISOGNA AVERE I NERVI PARTICOLARMENTE SALDI IN MODO DA DARE LA FERRATA SENZA LO SLAMO MA DA ALTRE TRANQUILLITA' ANCEH NEL CASO IL NOSTRO OSPITE NON SIA UN TONNO MA MAGARI UN ALTRO SPLENDIDO PESCE COME LO SQUALO VOLPE.
PER IL COMBATTIMENTO OGNI ANGLER DEVE SENTIRE FIN DOVE PUO' SPINGERE IN QUANTO E' LUI IN COLLEGAMENTO CON TONNO E SKIPPER QUINDI NON SI PUO' A PRIORI IMPOSTARE UNA TARATURA. DIPENDE DAL TONNO, BARCA, SEDIA, DIREZIONI ECC. ECC. ECC. ECC.
IN BOCCA AL LUPO E BUON DIVERTIMENTO.

Go To Top Of Page

nibbio
Advanced Member


1818 Posts
Posted - 16/01/2008 :  00:28:00  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
Giusto per polemica.
Una frizione al limite della parrucca ha senso solo per i rostrati, anzi in quel caso e' bene tenere qualche metro di lenza libera, magari tenuta alla cana con del filo di rame.Per il tonno che ingoia e parte a 30-40 miglia orarie mi sembra un'eresia.Sbobina il tuto in una frazione di secondo e stringere a quel momento e' fuori luogo.In genere in rapporto alla variazione del raggio del tamburo del mulinello,dobbiamo tendere a diminuirla.
Non vedo poi a cosa possa servire una frizione aperta se il filo struscia in carena o peggio nei flaps.
Infine al di la della peculiarita' di ogni pesce, grosso modo il combattimento ha alcune regole che bene o male sono seguite da tutti gli angler del mondo con solo piccole variazioni in rapporto in genere all'armatura usata, piu' leggera 30-50 libbre oppure 80-130 libbre.
Ciao

Go To Top Of Page

kahuna2
Advanced Member

Torino
1895 Posts
Posted - 16/01/2008 :  01:03:04  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
PIECERE DI CONOSCERTI NIBBIO.

PER CIO' CHE RIGUARDA LA FRIZIONE CON I ROSTRATI SONO D'ACCORDISSIMO CON TE SULLA FRIZIONE LENTA E ADDIRITTURA FILO IN BANDO MA QUI SI STA PARLANDO DI DRIFTING E AL SOTTOSCRITTO E' CAPITATO DI SALVARE COMBATTIMENTI E CONFERMARE ALLAMATE GRAZIE ALLA FRIZIONE LENTA:
IL TONNO IN DRIFTING NON E' DETTO CHE SI ACCORGA SUBITO DELL'AMO INFATTI A ME E' SUCCESSO DI VEDERE PARTIRE LA BOTTIGLIA E PENSARE DI DARE LA FERRATA AD UN ALLETTERATO PERCHE' LA BOTTIGLIA O GALLEGGIANTE SI MUOVEVA SOTTO LA BARCA E NON VOLEVA PARTIRE: ERA UN GIGANTE.
UN ALTRO ASPETTO POI E' CHE NEL DRIFTING NON SI SA MAI COSA PUO' ARRIVARE ALL'AMO E PER ESEMPIO LO SQUALO VOLPE (HO AVUTO IL PRIVILEGIO DI PRENDERNE 3 E 1 PERSO) MOLTE VOLTE MANGIA COME UNA "SCARDOLA" DI PO.


PER CIO' CHE RIGUARDA INVECE LA CARENA ED I FLAP MI E' CAPITATO DI ROMPERE ANCHE 2 VOLTE IN UNA GIORNATA TENENDO LA FRIZIONE STRETTA, E DI SALVARE COMBATTIMENTI CHE ADDIRITTURA ANDAVANO VERSO PRUA POICHE' IL FILO NON FA ATTRITO SUGLI OSTACOLI E QUINDI HAI PIU' PROBABILITA' DI NON PERDERLO: ATTENTO "PIU' PROBABILITA'" MA E' SEMPRE UNA INCOGNITA. IN BOCCA AL LUPO E GRAZIE.

Go To Top Of Page

kahuna2
Advanced Member

Torino
1895 Posts
Posted - 16/01/2008 :  01:12:42  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
DIMENTICAVO L'ATTREZZATURA E LA POTENZA MOLTE VOLTE NON CAMBIANO DI MOLTO IL COMBATTIMENTO HO VISTO PESCI DI 200 KG SPACCARE LA TESTA A DEGLI EQUIPAGGI CON 130 LB DI ESPERIENZA VENERANDA E PESCI DI 350 KG. RAFFIATI DOPO 40 MINUTI SULLE 80 LB, LA DIFFERENZA LA FA IL TUO MODO DI COMBATTERE CREDIMI, LA STAZZA DELLA BARCA, IL TUO SKIPPER, LE CONDIZIONI DEL MARE, VARIABILI CHE SI CONOSCONO SOLO DURANTE IL COMBATTIMENTO A DISCREZIONE DI OGNI CAPITANO DI LUNGO "SORSO"!!!!!!!


NON TUTTI GLI ANGLER DEL MONDO COMBATTONO ALLO STESSO MODO ANZI NEGLI STATES ESISTONO DELLE SCUOLE VERE E PROPRIE DI PENSIERO IN CUI UNA "PICCOLA VARIAZIONE" PUO' FARE LA DIFFERENZA TRA PODIO E MAGLIETTA RICORDO.
CIAO E....
TIGHT LINES

Go To Top Of Page

kahuna2
Advanced Member

Torino
1895 Posts
Posted - 16/01/2008 :  01:24:12  Show Profile  Email Poster  Reply w/Quote
quote:


P.s. uno dei piu' grandi pescatori dell'adriatico anni fa mi disse: con 18 kg di frizione in massimo due ore tiri fuori qualsiasi tonno. Tranne qualche sommergibile aveva ed ha ragione.

Edited by - cicottino on 06/05/2007 09:15:25


CIAO CICOTTINO SCUSA VORREI SAPERE A CHI TI RIFERISCI SE PUOI FARE IL NOME (CURIOSITA' E VAGHI RICORDI) CIAOO

Go To Top Of Page

Topic is 4 Pages Long:
  1  2  3  4
 
 Nuovo Topic  Rispondi
Vai A:
Forum pesca sportiva in mare Biggame.it
Go To Top Of Page